Guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati

guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati

Ultimo aggiornamento: 04 Giugno La dieta chetogenica è una regime alimentare proteico che aiuta ad aumentare la massa muscolare magra ed è pertanto un tipo di dieta in voga tra gli sportivi che praticano sport come il body buildingma è anche una efficace dieta dimagrante per tutti coloro che vogliono eliminare velocemente il grasso in see more si arriva a perdere fino a 2 kg guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati ma a che prezzo? Oltre a fornire il menù settimanale di esempio di una dieta chetogenica guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati, l'articolo approfondisce il tema illustrando le numerose varianti e tipologie i benefici, i rischi e le controindicazioni di tale regime alimentare, tentando di rispondere alle domande più check this out sull'argomento. La dieta chetogenica è un tipo di dieta povera di carboidrati e molto ricca in proteinerientra quindi nella categoria delle diete proteicheideata anni fa come terapia per gli epilettici. Per svolgere correttamente le sue funzioni vitali il corpo necessita di un apporto minimo di glucosio stimato intorno ai grammi al giorno. Questo perché la dieta prevede di mangiare molte proteine per compensare la degradazione e preservare quindi la massa magra ovvero la massa muscolarein quanto le proteine costituiscono fondamentalmente i muscoli. La dieta chetogenica è una dieta terapeutica che non rispetta la ripartizione dei nutrienti previsti da una corretta dieta tipo quella mediterranea e che fornisce circa — kcal al giorno. Nella dieta chetogenica sono previste tre categorie di alimenti, i grassi compresi i formaggi, le proteine e le verdure che possono essere completati con integratori. Le verdure vanno assunte in misura di circa — grammi al giorno, preferendo quelle a basso contenuto di carboidrati come asparagi, funghi e broccoli, mentre sono da evitare o moderare i cibi vegetali come patate e cereali e gli ortaggi come carote e piselli, poiché contengono molti carboidrati. Le proteine che possono essere assunte derivano dalle uova, dalle carni e dal pesce. Gli integratori previsti dalla dieta chetogenica per aiutare i muscoli a mantenere costante la percentuale di massa magra Sono:.

In realtà è uno dei principali motivi per cui molti decidono di non continuare a lungo con quest'approccio, prima ancora di godere dei suoi benefici.

La transizione non avviene da un giorno all'altro, e il corpo potrebbe andare in chetosi in qualunque momento a partire da sette guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati trenta giorni.

Urinazione frequente — Durante i primi giorni di dieta chetogenica, potresti notare che vai più spesso al bagno. Questo perché il corpo sta scaricando il glicogeno del fegato e dei muscoli sotto forma di urina.

In più, quando i livelli di insulina nel sangue cominciano a calare, anche il sodio in eccesso viene espulso con l'urina. La costipazione è comunemente riportata da chi la inizia, ma potrebbe sparire in un paio di settimane, non appena il corpo si abituerà al cibo più sano guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati mangi. Voglie di zuccheri — Quando il corpo passa dall'usare gli zuccheri ad usare i grassi, potresti avere fortissime voglie di zuccheri. Comunque, ti consiglio di non cadere in tentazione.

Puoi provare alcune tecniche di rilassamento come la tecnica del rilascio emozionale o lo yoga per distrarti dalla voglia. Perdita di capelli — Durante i primi giorni di dieta chetogenica potresti iniziare a trovare più capelli attaccati alla spazzola. Si fermerà quando il corpo raggiungerà la chetosi. Home Salute Negozio Chi è il Dott. Mercola Contatti. Novità Salute Ultimi articoli sulla salute In che modo l'esercizio fisico aiuta a rafforzare le ossa e a evitare l'osteoporosi, in modo sicuro e naturale 24 gennaio Guida alla dieta chetogenica per principianti: un modo efficace per ottimizzare la salute.

Carboidrati complessi per la dieta

Articolo precedente. Guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati cibi da preferire per una corretta dieta chetogenica sono quelli ad alto contenuto proteico come uova, carne rossa e pollame, bistecche e cacciagione, affettati, salmone e formaggi. Via libera meilleurs smoothies de perte de poids pour les diabétiques alla frutta poco ricca di carboidrati come fragole, melone e cocomero.

Banditi, invece, quasi tutti i carboidrati tra cui pasta, pane, riso, bevande zuccherate, pizza, gelato e anche la maggior parte dei frutti e delle verdure ad alto indice glicemico. Sono da preferire le verdure a basso contenuto di carboidrati come asparagi, funghi, broccoli, sedano, fragole, meloni e avocado. Dieta Chetogenica Guida Dettagliata admin5.

AlimentazioneControllo del PesoSalute. Scopri La Soluzione Naturale per Dimagrire. Post Tags: dieta chetogenica dieta keto keto keto dieta ketogenic diet. Come funziona? Quanti chili si perdono? Per chi è indicata Obesi Bodybuilder Quando non è adatta Diabete di tipo 1 Patologie renali ed epatiche Gravidanza Cos'è la dieta chetogenica?

Cosa mangiare? Gli alimenti previsti nella dieta chetogenica. Le carni possono guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati sia fresche come cacciagione, bistecca, agnello, pollo, salsiccia, hamburger, tacchino, sia conservate come speck, prosciutto, pancetta, bresaola, carne affumicata. Gli integratori previsti dalla dieta chetogenica per aiutare i muscoli a mantenere costante la percentuale di massa magra Sono: Proteine del latte : servono a contrastare il catabolismo proteico cioè la distruzione delle proteine dovuta alla riduzione dei carboidrati.

Glutammina peptidica: serve a contrastare le scorie azotate che derivano dalla degradazione delle proteine. BCAA: aminoacidi a catena ramificata che hanno lo scopo di evitare che le proteine durante un allenamento vengano utilizzate al posto del glucosio per avere energia.

Integratori di minerali: essendo la dieta chetogenica povera di frutta servono a mantenere costante la concentrazione di minerali nel sangue. Guida pratica: menù settimanale. Esempio menù per la Fase di Scarico e di chetosi. Per la colazione è possibile abbinare una fonte proteica a scelta tra uova, o 50 g di carni conservate come bacon, prosciutto crudo, bresaola o speck 25 - 50 g di carboidrati a scelta tra pane di segale oppure frutta secca come pistacchi, noccioline, o burro di arachidi 30 g di grassi a scelta tra formaggio a basso tenore di carboidrati e alto tenore di grassi come ad esempio i fiocchi di guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati o burro Spuntino di metà here. Lo spuntino di metà mattina prevede un modesto apporto di carboidrati che a scelta possono essere assunti con: 2 cucchiaini di burro di arachidi e sedano 50 g di frutta secca esempio pistacchi tostati, mandorle, arachidi tostate Pranzo.

Post correlati Reflusso gastroesofageo: cause, sintomi e dieta Reflusso gastroesofageo: cause, sintomi e dieta Dieta: gli effetti a breve e a lungo termine Dieta: gli effetti a breve e a lungo termine Gli errori da evitare durante una dieta Gli errori da evitare durante una dieta Dieta senza glutine: a chi serve davvero?

Dieta Chetogenica: Cos'è?

Dieta senza glutine: a chi serve davvero? Integratori e diete vegetariane: quali sono necessari Integratori e diete vegetariane: quali sono necessari Questo sito web utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su un link accetti le nostre modalità di utilizzo dei cookies. Accetto Maggiori informazioni Cookies Info. Dieta chetogenica, vantaggi e controindicazioni. source

guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati

Dieta chetogenica, vantaggi e controindicazioni View Larger Image. La storia della dieta chetogenica. Secondo gli amici americani nel paleolitico i nostri antenati si nutrivano routinariamente di bacon, tipico alimento tutto naturale.

Dieta chetogenica per dimagrire: ecco lo schema settimanale

I corpi chetonici possono essere ulteriormente ossidati, in particolare dalle cellule muscolari, dal cuore e in minor parte dal cervello che li usa soprattutto in carenza di glucosiooppure eliminati con le urine e con la ventilazione polmonare.

Inutile specificare che aumentando i corpi chetonici nel sangue aumenta anche il carico di lavoro guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati reni.

Se la produzione di corpi chetonici oltrepassa la capacità di smaltimento dell'organismo, si accumulano nel sangue dando luogo alla cosiddetta chetosi. Anche detta chetoacidosi, questa condizione abbassa il pH sanguigno definendo il quadro tipico dell' acidosi metabolica tipica dei diabetici non trattati. Il ruolo dell'attività motoria sulla chetoacidosi è, in un certo senso, contradditorio.

Abbiamo già detto che l'organismo ha comunque bisogno di glucosio e che, se non guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati assunto con la dieta, dev'essere prodotto con la neoglucogenesi. Indispensabile al corretto funzionamento soprattutto del tessuto nervoso, il glucosio è anche necessario al completamento dell'ossidazione lipidica. La gluconeogesi è un processo che porta alla formazione di glucosio a partire dallo scheletro carbonioso di alcuni amminoacidi detti glucogenici, ovvero che danno origine all'ossalacetato ; in misura inferiore, anche da glicerolo e acido lattico.

Questo processo assicura un apporto costante di energia anche in condizioni di carenza di glucosio, ma costringe fegato e reni a lavorare di più per eliminare l' azoto.

Questa strategia alimentare viene utilizzata soprattutto in tre contesti molto diversi tra loro :. Per maggiori informazioni sullo schema di menu settimanale della dieta chetogenica rimandiamo la lettura ad un articolo dedicato: " Esempio Dieta Chetogenica ". Come abbiamo detto, esistono diversi tipi di dieta chetogenica e non tutti offrono gli stessi risultati. Questo perché, a prescindere dall'attitudine personale, quello della dieta chetogenica è un sistema che richiede un controllo e un monitoraggio piuttosto accurati.

Sono generalmente ben tollerate circa 3 settimane, ovvero 21 giorni. Il testo contiene un centinaio di ricette e l'intera gestione alimentare per il periodo dedicato, e vari protocolli di allenamento per facilitare la perdita di peso mantenendo più possibile la massa muscolare.

Inutile soffermarsi sulla valutazione di questo metodo; come anticipato, la dieta chetogenica è un sistema piuttosto delicato e da non sottovalutare. La dieta chetogenica è un regime alimentare che serve ad abbassare i livelli di glucosio per spingere il corpo a bruciare il grasso come unica fonte di energia.

La produzione di corpi chetonici avviene quando si assume una quantità molto bassa o nulla di zuccheriad esempio, in caso di digiuno prolungato.

Per questo, è article source vietato sottoporsi a questa dieta senza il supporto di un medico specialista e, quella che forniremo, è una semplice descrizione a scopo illustrativo per comprenderne le dinamiche, da non seguire assolutamente da soli.

Questa dieta è nata nel come terapia contro gli attacchi epilettici. Secondo alcuni studi, infatti, durante i periodi di digiuno le crisi diventano meno frequenti e intense. In seguito, si è diffusa anche come moda alimentare votata alla perdita di peso corporeo ma è un regime non privo di rischi ed effetti collaterali. La diminuzione di glucosio tramite la dieta costringe il corpo a scindere le proteine spingendolo guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati compiere un intenso lavoro che aumenta la quantità di calorie bruciate stimolando la secrezione di ormoni e la produzione di metaboliti.

Sono questi, i processi go here favoriscono lo smaltimento del grasso diminuendo anche la sensazione di appetito. Secondo le linee guida più recenti, la dieta chetogenica andrebbe seguita per un minimo di tre mesi.

guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati

Tuttavia, anche durante il trattamento è consigliato alternare guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati di chetogenesi a giorni di ripristino delle scorte di glicogeno. La dieta chetogenica è un regime alimentare terapeutico non equilibrato e pertanto non valgono le regole su cui si basa la dieta bilanciata che segue il modello alimentare mediterraneo.

Non è una dieta adatta per chi ha problemi renalichi soffre di diabete in particolare di tipo 1chi ha problemi al fegato e alle donne in gravidanza o allattamento che hanno bisogno di una dieta equilibrata e perfettamente bilanciata che non escluda nessun gruppo alimentare.

Dieta chetogenica, vantaggi e controindicazioni

Tuttavia si possono ottenere questi vantaggi a fronte di possibili effetti collaterali anche gravi e controindicazioni assolutamente da non sottovalutare. I cibi da preferire per una corretta dieta chetogenica sono quelli ad alto contenuto proteico come uova, carne rossa e pollame, bistecche e cacciagione, affettati, salmone e formaggi.

Via libera solo alla frutta poco ricca di carboidrati come guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati, melone e cocomero. Banditi, invece, quasi tutti i carboidrati tra cui pasta, pane, riso, bevande zuccherate, pizza, gelato e anche la maggior parte dei frutti e delle verdure ad alto indice glicemico.

Sono da preferire le verdure a basso contenuto di carboidrati come guida di base alla dieta chetogenica e povera di carboidrati, funghi, broccoli, sedano, fragole, meloni e avocado.

Per entrare in chetosi nutrizionale ci vogliono mediamente dalle due alle quattro settimane. Il seguente menu ha il semplice scopo di descrivere il regime alimentare tipico di una dieta che stimola la chetosi.

Se i soggetti o gli autori delle immagini utilizzate in questo sito riconoscessero una violazione di copyright potranno segnalarlo alla redazioneche provvederà prontamente alla rimozione. Accedi Iscriviti. Come preparare uno scrub labbra al miele. Più recenti. Più popolari. Dieta chetogenica per dimagrire: ecco lo schema settimanale. Dieta del digiuno intermittente: lo schema settimanale per dimagrire in fretta.

Dieta proteica per dimagrire: menu e schema settimanale.